iniziative e informazioni sul dialogo tra le chiese cristiane e le diverse comunità religiose presenti a Napoli e in Campania

                                                BENVENUTO

Gradient

NEWS

Giornata

di preghiera ecumenica

per la custodia

del creato

26 settembre 2020

Giornata del creato 2020.png

S.A.E. Napoli

Segretariato Attività Ecumeniche

Napoli

Programma di incontri e conferenze

G.I.A.E.N.

Gruppo Interconfessionale di Attività Ecumeniche Napoli

Programma di incontri e conferenze

C.R.C.C.C.

Consiglio Regionale delle CHiese della Cristiane della Campania

Programma di incontri e conferenze

TAIZE

in Campania

Programma di incontri e conferenze

Segnalazioni bibliografiche

Formare la coscienza per affinare lo sguardo

Giuliano Savina, Dehoniane Bologna, 2019

Oggi il compito di introdurre alla conoscenza e alla comprensione della fede cristiana ci pone davanti a un nuovo genere di sfide. .. Rispetto alla comprensione angusta di una cattolicità confessionalmente chiusa, si è di nuovo recuperata l'originaria comprensione di una cattolicità capace di abbracciare la totalità universale. L'apertura ecumenica e l'adozione del dialogo col giudaismo dopo la catastrofe della Shoah mostrano che la necessità del superamento di una catechesi confessionale.

L'ecumenismo di Papa Francesco

Riccardo Burigana, Qiqajon, Mugnano BI 2019

Le parole e i gesti di papa Francesco per l'unità visibile della chiesa hanno aperto una nuova stagione del cammino ecumenico, soprattutto per quanto riguarda la sua dimensione quotidiana e locale: l'ecumenismo, infatti, deve diventare "pane quotidiano" nella vita dei cristiani, chiamati a una conversione del cuore per essere sempre docili strumenti nelle mani di Dio. Il movimento ecumenico è nato dal desiderio di una migliore conoscenza dell'altro: anche oggi l'accoglienza della diversità è l'elemento essenziale che caratterizza i cristiani nel mondo, dove testimoniano insieme la loro profonda e reale unità nell'accogliere chi è ai margini della società.

Accogli lo straniero: storie esemplari dell'Antico Testamento

Lucio Sembrano, Città Nuova, Roma 2018

Come si è confrontata Israele con le altre culture che ha incontrato nella sua storia? Affacciarsi ad alcune storie collocate nei momenti epocali della storia biblica potrà aiutare a superare i pregiudizi che molti nutrono su questioni come la violenza nella Bibbia o la giustizia di Dio, e offrire spunti rilevanti anche ai nostri giorni per comprendere il cammino del dialogo interculturale e interreligioso.  

La Parola che unisce. Nel 500° anniversario della Riforma luterana

G. Castello e A. Landi curr. Verbum Ferens, Napoli 2017

Il volume raccoglie gli Atti del Convegno ecumenico “La Parola che Unisce” svolto presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale l’11 maggio del 2017. La proposta risale all’anno precedente, all’interno del Gruppo Interconfessionale per le Attività Ecumeniche di Napoli (GIAEN), e sviluppata in particolare dalla Pastora della chiesa Luterana di Napoli, e dal Delegato per l’ecumenismo della Diocesi partenopea. L’iniziativa venne inserita tra gli eventi previsti per i cinquecento anni della Riforma dalla comunità luterana di Napoli e condivisa con le autorità accademiche della Sezione San Tommaso della Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale.

La Santa Radice. Fede cristiana ed ebraismo

B. Forte, Queriniana, Brescia 2017

Un libro che intende aiutare concretamente a conoscere e amare l’ebraismo: il che, per il cristiano, è una componente assai rilevante della conoscenza e dell’amore per il suo Signore e Maestro. Perché Gesù «è ebreo e lo è per sempre».

Svegliati Ecumene! Come far avenzare l'unità dei cristiani

W.Kasper - U. Wilckens, Queriniana, Brescia 2017

Il cardinal Kasper e il vescovo evangelico-luterano Wilckens prendono spunto dalla commemorazione dei cinquecento anni della Riforma per lanciare un appello al movimento ecumenico e scuotere i cristiani di tutte le confessioni. Si può davvero fare memoria del passato solo se ci si lascia toccare dallo Spirito santo, riformando se stessi e testimoniando ai tanti non cristiani la realtà di Dio.

Riforma 1517-2017. Prospettive ecumeniche

Dorothea Sattler - Volker Leppin (edd.), Queriniana, Brescia 2016

Il testo guida per i 500 anni dalla Riforma accompagnano il viaggio ecumenico dipapa Francesco a Lund (Svezia)

Gesù e la preghiera ebraica

Teresa Scarso, Sion, Ragusa 2016

Teresa Scarso introduce la teologia e la pratica della preghiera ebraica al tempo di Gesù. Ha introdotto le diverse tape della preghiera ebraica... Il lavoro si conclude con un imperioso studio delle fonte che dimostrano quanto profondamente Gesù è immerso nel credo delle pratiche del mondo ebraico e come gli insegnamenti di Gesù sono formati dalla teologia della preghiera ebraica e dalla vita in sinagoga. (Ruth Sandberg)

La via mistica nelle grandi religioni

Salvatore Giuliano, LEV, Città del Vaticano 2016

Il volume di don Giuliano nasce da un approfondimento della teologia delle grandi religioni. L’autore desidera fornire al lettore la possibilità di affacciarsi all’interno del frastagliato percorso mistico al fine di tracciare le visioni di Dio e di uomo sottese a ciascuna delle religioni trattate con lo scopo di comprendere l’itinerario mistico da esse proposto.

L'attesa del mondo che viene

L.Nason e Rav. G.Laras, EDB, Bologna 2015

Approfondire le ragioni che fondano la necessità del dialogo e abbozzare le forme che esso potrebbe assumere a partire da scelte vissute e condivise. Vai al catalogo Cristiani ed Ebrei di EDB.

Fratelli in cammino. Storia della dichiarazione Nostra Aetate.

Riccardo Burigana, ed. Terra Santa, Milano 2015

A cinquant'anni dalla promulgazione dell'importante dichiarazione del Concilio Vaticano II (28 ottobre 1965), la ricostruzione della complessa redazione del documento fortemente voluto da Papa GIovanni XXIII. Un contributo importante ancora oggi per dare sostanza al dialogo cristiano-ebraico.

de judaeis. Piccola teologia cristiana di Israele

Brunetto Salvarani, Gabrielli Editori, Verona 2015

A cinquant'anni dalla dichiarazione del COncilio Vaticano II Nostra Aetate un testo che aiuta a ripercorrere le tappe che dalla Bozza del Decretum de Judaeus condusse sino alla dichiarazione conciliare dove le relazioni con l'ebraismo vengono trattate nel famoso numero 4. Un cammino importante per quanto si è già fatto e interessante per chi oggi intende dare corpo alle indicazioni conciliari.

Il giorno di Dio. La festa settimanale in Ebraismo, Cristianesimo, Islam

Ada Prisco, Corponove, Bergamo 2015

L'autrice esplora il senso del giorno della festa nelle tre religioni monoteiste, il venerdì, il sabato, la domenica. Analogie trasversali ma anche irriducibili caratteristiche. Importante per favorire la reciproca conoscenza a fondamento del reciproco rispetto e di un proficuo dialogo.

Un cuore solo

Riccardo Burigana, ETS 2014

Il Prof. Riccardo Burigana dedica questo volume alle parole e ai gesti di papa Francesco per l'Unità della Chiesa, con attenzione particolare ai rapporti con l'ebraismo e con la Chiesa Ortodossa ricordando l'incontro di Papa Francesco con il Patriarca di Costantnopoli Bartolomeo I, il "Fratello Andrea" cinquant'anni dopo lo storico abbraccio di Paolo VI con il patriarca Atenagora.

L'ecumenismo a cinquant'anni dal Concilio Vaticano II

R.Burigana, G.Castello, F.Ferrario, B.Forte, G.Zervos, Verbum Ferens NA 2014

Atti del convegno ecumenico a cura del Gruppo GIAEN presso la Facoltà Teologica di Napoli: il cammino compiuto, le attese deluse, le speranze...

Le Sacre Scritture di Israele per ebrei, cristiani e musulmani

G.Castello, G.Di Palma, E.Scognamiglio, R.Tottoli, ECS NA 2008

Partendo dalle Sacre Scritture di Israele, una riflessione del patrimonio comune alle tre grandi religioni monoteiste...

Please reload

   In evidenza...                                          

facebook-3383596_960_720.png

Giornata di preghiera per l'unità dei cristiani 2021

"Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto" Gv 15,5-9

La Commissione internazionale costituita dalla Chiesa cattolica (Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani) e il Consiglio ecumenico delle chiese (Commissione Fede e costituzione) per preparare il materiale della Settimana di preghiera del 2021 si è riunita a Grandchamp, Areuse, nel Cantone di Neuchâtel in Svizzera dal 15 al 18 settembre 2019. Il Consiglio ecumenico delle chiese ha invitato la Comunità di Grandchamp a scegliere il tema e redigere il testo per la Settimana.

Vai al documento

26 settembre 2020

Giornata di preghiera ecumenica per la custodia del creato

Sempre più sentiamo il bisogno di impegnarci per spingere le istituzioni a favorire politiche per la salvaguardia del nostro pianeta e della vita in tutta la magnificenze delle sue diverse forme.

Come cristiani vogliamo pregare il Creatore perchè dia forza e coraggio a chi si impegna in tale sforzo.

Anche le chiese della Campania, come ormai da diversi anni, desiderano incontrarsi per testimoniare e pregare insieme per il creato affidatoci da Dio perchè lo rispettiamo e lo curiamo rifiutando ogni atteggiamento predatorio e irresponsabile.

Ci incontreremo, quest'anno con orari più contenuti, presso la chiesa di Sant'Antonio di Padova a Torre del Greco.

Per informazioni vai alla locandina

27 agosto 2020

Servire un mondo ferito nella solidarietà interreligiosa

 

Il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso (PCDI) e il Consiglio Ecumenico delle Chiese (CEC) hanno pubblicato un documento comune "Servire un mondo ferito nella solidarietà interreligiosa: un invito cristiano alla riflessione e all'azione durante il COVID-19 e oltre" incoraggiando le chiese e le organizzazioni cristiane a riflettere sull'importanza della solidarietà interreligiosa in un mondo ferito dalla pandemia del COVID-19.

Il documento intende offrire una base cristiana per la solidarietà interreligiosa volta a ispirare l'impegno a servire un mondo ferito non solo dalla crisi attuale, bensì da tante altre lacerazioni. Esso propone una riflessione sulla solidarietà cristiana in vista di una risposta ecumenica e interreligiosa, delineando principi chiavi e raccomandazioni per l'attuazione concreta.

25 giugno 2020

I Pastori delle chiese cristiane insieme ad membri del Gruppo Ecumenico di Napoli hanno continuato a incontrarsi nel tempo delle restrizioni da covid-19 attraverso il web utilizzando le piattaforme che sono diventate per noi tutti una nuova opportunità per mantenere vive le relazioni.

Il 25 giugno è stato finalmente possibile incontrarci in presenza presso la Chiesa Metodista di Portici dove abbiamo fatto conoscenza del nuovo Pastore a cui è affidata la cura della comunità: Armando Casarella.

È stata l’occasione per scambiarci esperienze avute nel tempo della pandemia e per ripercorrere il cammino fatto insieme durante l’anno, almeno fino a febbraio.

Il desiderio di riprendere i nostri incontri è vivo e viene così fissato un appuntamento per la ripresa delle attività del GIAEN per il prossimo mese di settembre.

19 gennaio 2020

Celebrazione Ecumenica in Duomo nella Settimana di Preghiera per l'unità dei cristiani.

Si è svolta in Duomo, presieduta dal Cardinale Sepe, arcivescovo di Napoli, la celebrazione ecumenica che apre in città le diverse celebrazioni organizzate in occasione della SPUC 2020, organizzata quest'anno dal Gruppo Ecumenico di Malta proponendo come titolo "Ci accolsero con gentilezza" At 28,2. Hanno partecipato il Vescovo Armando Dini, i parroci delle comunità ortodosse e i pastori delle chiese protestanti presenti in città. Don Massimo Ghezzi, insieme alla sua comunità parrocchiale ha animato la celebrazione con canti e con segni di particolare evidenza: una Barca e otto remi sono stati posti sul presbiterio della cattedrale.

Il testo degli Atti degli Apostoli che racconta il naufragio a Malta (At 27,1-28,6) ha fornito lo spunto ai diversi pastori che sono intervenuti, per sottolineare quanto il dramma del naufragio e di un accoglienza non sempre "gentile" sia purtroppo questione di attualità e quanto i cristiani, uniti, siano chiamati a far sentire la loro voce. 

17 gennaio 2020

Ci ha lasciato Maria Vingiani, storica pioniera del dialogo ecumenico in Italia, fondatrice del Segretariato Attività Ecumeniche (l'associazione che fin dal tempo del Concilio offre annualmente sessioni di formazione ecumenica, incontri, testi per il dialogo). Dopo il lungo fecondo periodo di attività a Roma, Maria, anziana, viveva ormai a Mestre.
Per chi frequenta il cammino ecumenico la sua figura resta come testimonianza di donna coraggiosa, tenace, generosa; per molti è stata una vera fonte di ispirazione. Molto importante fu anche il suo ruolo nell’incontro tra Giovanni XXIII e lo storico francese di origine ebraica Jules Isaac; con la sua azione ha contribuito in modo determinante all'istituzione della Giornata per l'Ebraismo (17 gennaio).

17 gennaio 2020

la giornata dedicata annualmente al dialogo tra Cattolici ed Ebrei si arricchisce di alcune importanti decisioni:

Anche l'Italia adotta la definizione di antisemitismo Il governo "in coerenza con la risoluzione sulla lotta contro l'antisemitismo adottata dal Parlamento europeo il 1  giugno 2017 e con le conclusioni del Consiglio europeo del 13-14 dicembre 2018", ha accolto la seguente definizione di antisemitismo: "L'antisemitismo e' una certa percezione degli ebrei che puo' essere espressa come odio nei loro confronti. Le manifestazioni retoriche e fisiche di antisemitismo sono dirette verso le persone ebree, o non ebree, e/o la loro proprieta', le istituzioni delle comunita' ebraiche e i loro luoghi di culto".

Vai al documento

Inoltre, il Consiglio dei ministri ha convenuto sulla nomina della prof.ssa Milena Santerini come coordinatrice nazionale per la lotta contro l'antisemitismo. 

XXXI giornata Dialogo Cattolici Ebrei

Quest'anno la celebrazione della giornata per l'approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei è stata anticipata a domenica 12 gennaio presso la sinagoga di Napoli per permettere una più ampia partecipazione. Tema del dialogo "Il Cantico dei Cantici" con interventi del Maskil Ariel Finzi, don Gaetano Castello e il Pastore Leonardo Magrì della chiesa Valdese di Napoli. L'incontro è proseguito con un concerto del gruppo musicale "Progetto DAVKA" che ha eseguito canti della tradizione ebraica. Folta la partecipazione. L'incontro è stato organizzato dall'Arcidiocesi, comunità Ebraica e chiesa Valdese (Fondazione Villa Betania, con l'auspicio che dal prossimo anno possa riprendere l'attività dell'Amicizia Ebraico Cristiana di Napoli, attualmente sospesa per motivi organizzativi.

13 dicembre 2019

Preghiera Ecumenica: AVVENTO

Incontro di Avvento per la  Celebrazione Ecumenica della Parola di Dio presso la Parrocchia Santa Maria Incoronatella nella Pietà dei Turchini, ubicata in Via Medina, tema prevede la riflessioneSofonìa 3, 18: “Gioirà per te, ti rinnoverà con il suo amore, esulterà per te con grida di gioia ”. Ha presieduto la Celebrazione S. Ecc. Rev.ma Mons. Gennaro Acampa, Vescovo Ausiliare di Napoli, assistito dal Parroco, don Simone Osanna, e dai Pastori GIAEN, accompagnati da diversi Membri del Gruppo Interconfessionale. La riflessione della pastora Kirsten Thiele si sofferma sul quadro globale della famiglia, presentata nei suoi attuali disagi. Dire “famiglia”, significa pronunciare una parola grande, smisurata, ma nello stesso tempo eminente, monumentale, che si propone di vivere in pace, giustizia, armonia, soprattutto in questo periodo che precede il Natale.    Nel confermare quanto detto dalla pastora Kirsten Thiele, Mons. Acampa afferma che dobbiamo essere innanzitutto uomini e donne trasparenti che non devono scoraggiarsi, ma accogliere l’invito del profeta Sofonìa, che sprona alla speranza, alla gioia, a non temere.

11 novembre 2019 Incontro ecumenico "I lunedì di Capodimonte"

Presso la Facoltà Teologica di Napoli, Capodimonte, si è svolto il primo degli incontri programmati per l'anno 2019-20 dalla Pontificia Facoltà insieme al Consiglio Regionale delle Chiese della Campania e dal Centro studi Francescani per il Dialogo Interreligioso e le culture.  Sul tema "Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, Mt 25,35" sono intervenuti don Giuliano Savina, direttore dell'UNEDI, l'Archimandrita Georgios Anonopoulos e il Pastore Giuseppe Verrillo. Il folto pubblico ha partecipato con attenzione all'incontro dove, con diverse angolazioni, si sono messe in comune esperienze e riflessioni sulla Carità e la giustizia a servizio degli ultimi.  

1/6

Please reload

Iscriviti agli aggiornamenti

Link

 

Please reload

  • Twitter Classic
  • c-facebook