NAPOLI: Preghiera ecumenica per il Santo Sinodo Panortodosso

    

 

    Martedì 7 giugno 2016 alle 18, pesso la chiesa otoossa dei SS. Pietro e Paolo, si è svolto un incontro ecumenico di riflessione e preghiera in vista del Santo Sinodo Ortodosso ormai prossimo. A introdurre il significato e la storia del Sinodo Panortodosso, la presidente del Consiglio Ecumenico delle chiese della Campanaia, Elisabetta Kalampouka (Leggi l'intervento). Molti i partecipanti: oltre ai tre responsabili delle comunità ortodosse presenti a Napoli Padre Georghios Antonopoulos (Patriarcato di Costantinopoli), Padre Mikhail Povaliaiev (Patriarcato di Mosca), Padre Philip e Padre Florin (Partiarcato di Romania), hano partecipato Sua Ecc.za Mons. Marino, Vescovo di Avellino e Presidente della Commissione Regionale per l'Ecumenismo, insieme al segretario della stessa commissione, Sua Ecc.za Mons. Armando Dini, il Direttore della Commissione Ecumenismo e Dialogo della CEI, don Cristiano Bettega, il pastore luterano Paolo Poggioli, il delegato per l'ecumenismo della diocesi di Napoli, e motli altri esponenti delle chiese cristiane presenti a Napoli.

     La liturgia dei vespri che chiudono la S.Pasqua ortodossa e introducono alla Pentecoste è risultata particolarmente adatta al contesto ecumenico che pone sotto l'azione dello Spirito Santo il cammino verso l'Unità dei cristiani.

      L'incontro si è concluso con un momento di festosa fraternità e di condivisione dei dolci preparati dai fratelli della comunità greca.

      L'Arcivescovo di Napoli, Card. Sepe ha comunicato, attraverso il giornale diocesano, il testo della preghiera che verrà letto durante la celebrazione della Santa Messa domenica 26 giugno nelle chiese di Napoli:

 

perché il Santo e Grande Sinodo della Chiesa Ortodossa che in questi giorni si celebra a Creta, possa far crescere nella comunione e nella fedeltà evangelica le Chiese dell’Oriente ed essere nel mondo annunzio di pace e di libertà, riflesso della divina ed eterna carità della Santa e Gloriosa Trinità del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo,   diciamo insieme: Ascoltaci Signore.

 

Il Santo e Grande Sinodo

panortodosso si apre con la presenza dei Capi di dieci delle 14 Chiese autocefale ortodosse, sotto la presidenza del Patriarca ecumenico Bartolomeo di Costantinopoli, un’assise che torna a riunirsi dopo 1200 anni.

La Chiesa ortodossa dimostra che è finito il primo millennio, in cui era l’imperatore a decidere quando convocare un Consiglio ecumenico. 

A Napoli preghiera ecumenica per il Santo Sinodo Ortodoss

Il Santo Sinodo: un'opportunità per l'ecumenismo (di Fra Massimiliano Maria Ilardo fmr)

Il messaggio finale

  • Twitter Classic
  • c-facebook