VEGLIA ECUMENICA DI PENTECOSTE

VENERDÍ 21 MAGGIO 2021 ORE 20,00

 

NB – entrare in riunione con microfono spento, dopo i saluti iniziali a preghiera iniziata spegnere i microfoni, solo il lettore tiene il microfono acceso. Quando c’è scritto canto non leggere subito ma dare il tempo di far partire il canto e di caricarlo, solo dopo la conclusione del canto continuare la lettura. Grazie

 

 

Canto

Invito alla lode

Castello: La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione dello

Spirito Santo sia con tutti voi.

Assemblea: Amen.

 

Kirsten Thiele: Fratelli e Sorelle, invochiamo lo Spirito del Signore, perché ci trasformi

interiormente.

Assemblea: Vieni Spirito Santo, fa’ di noi creature nuove, libere e fedeli.

 

Ortodosso: Lo Spirito del Padre abiterà in noi se vivremo nell'amore.

Assemblea: Vieni Spirito Santo, donaci un cuore capace di amare.

 

Castello: La condizione per diventare nuovi nello Spirito è la docilità.

Assemblea: Vieni Spirito Santo, guidaci nella via della santità.

 

 Kirsten Thiele:: Dio, fedele all'Alleanza è sempre pronto a ricostruire il rapporto d'amore nello Spirito.

Assemblea: Vieni Spirito Santo, con l'abbondanza dei doni del tuo amore.

 

PREGHIERA ALLO SPIRITO SANTO

 

Ortodosso: O Spirito Santo, datore di vita,

che ti libravi sugli abissi delle origini,

torna a spirare nei nostri cuori,

come spirerai, alla fine dei tempi,

per ridestare i nostri corpi alla vita senza fine.

 

Lionetti: Tu che ti sei rivelato nel fuoco

del roveto ardente e nella Pentecoste,

fa' un rogo solo dei nostri orgogli

e distruggi gli odi e le armi di morte.

 

Jaime Castellanos: Accendi in noi la fiamma della carità

perché il nuovo Israele, radunato da tutti i popoli,

accolga con gioia la legge eterna del tuo amore.

Ortodosso: Scendi nei nostri cuori e sciogli tutto ciò

che si oppone alla nostra incredulità,

disperdi la paura che ci rende rigidi

e incapaci di sorridere alle sorprese di Dio.

 

Lionetti: Rendici pronti al perdono

e alla comprensione dei fratelli.

In te siamo rigenerati nell'acqua del battesimo

e riceviamo il perdono.

 

Jaime Castellanos: In te il pane e il vino divengono

Il corpo e il sangue del Signore.

In te la chiesa si fa una

e diviene segno profetico per tutti i popoli.

Tu sei la caparra della gioia del Regno.

 

Ortodosso: Tu sei gemito inesprimibile

che ferisce il cuore del Padre,

voce dei deboli e dei poveri.

 

Lionetti: Tu guidi ogni uomo assetato di verità e di giustizia.

Tu formi nella storia il cuore dei profeti,

degli apostoli e di tutti i santi a immagine del Cristo.

 

MOMENTO PENITENZIALE

 

Canto

 

Kirsten Thiele Fratelli, nessuno di noi può piacere a Dio, nessuno di noi può intendere la sua

Parola e ricevere la sua benevolenza, se nel nostro cuore dimora il peccato. Chiediamo perdono al

Signore dei nostri peccati, il dono di “un cuore nuovo”, la “gioia di essere salvati!”.

 

              Ortodosso: Dio Padre, che per mezzo dello Spirito riveli il tuo Volto di bontà e di amore, perdona la cecità che ci impedisce di vedere la tua Bontà diffusa ovunque.

Assemblea: Kyrie eleison

 

Antinucci: Padre, che per mezzo dello Spirito guidi i nostri passi verso di Te, perdona la

stanchezza che spesso ci frena nel seguire la tua strada.

Assemblea: Kyrie eleison

 

Kirsten Thiele: Padre, che per mezzo dello Spirito rinnovi i cuori per farci tuoi figli, perdona la nostra mancanza di generosità nel lasciarci plasmare dalla tua Grazia.

Assemblea: Kyrie eleison

 

Ortodosso: Padre, che per mezzo dello Spirito vuoi fare di tutti noi un cuore e un’ anima sola,

perdona il nostro egoismo che crea continuamente e ovunque divisioni e discriminazioni.

Assemblea: Kyrie eleison

 

Antinucci: Padre che per mezzo dello Spirito fortifichi le nostre volontà affinché sappiano

compiere il bene, perdona la nostra mancanza di fiducia nella potenza del tuo Amore.

Assemblea: Kyrie eleison

 

Kirsten Thiele: Dio della Misericordia e dell'Amore, perdona il male che abbiamo commesso

allontanandoci da Te, fonte del vero bene.  Accogli nella tua bontà la nostra volontà di

rinnovamento e fortificala perché sia sempre orientata a seguire la tua voce: donaci il tuo Spirito

Santificatore, affinché abbiamo a crescere in Cristo fino alla misura di uomo perfetto, come Tu vuoi.

Per Cristo nostro Signore.

Assemblea: Amen!

 

 

3° MOMENTO

Contempliamo L'opera dello spirito in Gesù di Nazareth

 

Canto

Ortodosso: Lo Spirito annunciato dai profeti dimora su Gesù, perché è lo Spirito di Gesù, ne

accompagna i passi e ne sostiene la missione con la sua testimonianza.

 

Imperato: Dal Vangelo secondo Luca (4,16-21) Si recò a Nazareth, dove era stato allevato; ed entrò,

secondo il suo solito, di sabato, nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia;

apertolo trovò il passo dove era scritto: “Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha

consacrato con l'unzione, e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per

proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi e

predicare un anno di grazia del Signore”. Poi arrotolò il volume, lo consegnò all'inserviente e sedette.

Gli occhi di tutti nella sinagoga stavano fissi su di lui. Allora cominciò a dire: “Oggi si è compiuta

questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi”.

 

Jaime Castellanos: Tu sei il cuore dell'uomo Gesù, pieno della vita di Dio: nella speranza che viene da

te Egli annunzia il Regno di Dio. Nel tuo amore Egli ama ogni uomo, si fa vicino ai peccatori e ai

bambini per proclamare la dignità divina di ogni esistenza. Nella tua fede Egli ha chiamato a sé uomini

e donne perché custodiscano la grande promessa del Regno di Dio.

 

Ortodosso: Noi ti riconosciamo Spirito di Gesù di Nazareth, insondabile mistero che ha riempito

e scaldato la vita e il cuore di ogni uomo fino a farlo vivere ed essere Figlio di Dio. In Lui ti sei

fatto vicino per sempre a ogni uomo, chiamandolo a essere Figlio di Dio e del suo regno che è e

che viene.

 

4° MOMENTO

Contempliamo il dono dello Spirito a Pentecoste

Canto

Imperato: “Andate in tutto il mondo” - aveva detto Gesù – “Annunciate il Vangelo ad ogni creatura;

ma prima rimanete in città, riceverete la forza dall'alto e mi sarete testimoni". E i discepoli rimasero

a Gerusalemme, nel Cenacolo. La Pentecoste inaugura quello che il Risorto compirà d'ora in avanti fino

alla fine del tempo: l'effusione della carità divina nei nostri cuori. Lo Spirito di Cristo ora è donato

all'umanità senza misura.

 

Jaime Castellanos: Dagli Atti degli Apostoli (Atti 1,14.2,1-6) Tutti questi erano assidui e concordi

nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù e con i fratelli di lui. Mentre il

giorno di Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne

all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si

trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed

essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro

il potere di esprimersi. Si trovavano allora in Gerusalemme Giudei osservanti di ogni nazione che è

sotto il cielo. Venuto quel fragore, la folla si radunò e rimase sbigottita perché ciascuno li sentiva

parlare la propria lingua.

 

Tutti i partecipanti sono invitati liberamente a condividere con tutti gli altri partecipanti un pensiero

o una riflessione sulla Parola ascoltata e sulla Festa di Pentecoste (pochi minuti a persona).

 

INVOCAZIONI

Ortodosso: Dopo quei giorni "erano tutti radunati con Maria, perseveranti nella preghiera", come

aveva detto loro Gesù: "E io manderò su di voi quello che il Padre mio ha promesso; ma voi restate

in città, finché non siate rivestiti di potenza dall'alto".

Assemblea: Vieni, Santo Spirito, e manda a noi dal cielo un raggio della tua luce.

 

Iacomino: L'attesa continua: lo Spirito è già venuto, ma viene ancora a noi, a lasciarci coinvolgere

dall'impeto della sua venuta.

Assemblea: Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori.

 

Pina Cozzolino: Lo Spirito abita già in te, ma è come imprigionato in un cuore di pietra.  Per questo

devi invocare lo Spirito continuamente, perché venga fuori da te a ringiovanire i tessuti invecchiati del

tuo cuore.

Assemblea: O luce beatissima, invadi nell’ intimo il cuore dei tuoi fedeli.

 

Ortodosso: Egli viene dall'alto per illuminare il tuo cuore, per farti conoscere il Padre, per rivelarti il

Figlio e soprattutto introdurti nella loro sfera d'amore.

Assemblea: Consolatore perfetto; ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo.

 

Iacomino: Non smettere di dirgli: “Vieni”, perché è un ospite discreto e delicato.

Assemblea: Senza la tua forza, nulla è nell’ uomo, nulla senza colpa.

 

Pina Cozzolino: E se tu ignori la sua presenza non s'imporrà, ma ti lascerà libero ai tuoi pensieri.

Assemblea: Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato.

 

Ortodosso: Tieni d'occhio il momento della sua venuta, ma la coglierai difficilmente, perché lo

Spirito soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va (Gv 3,8).

 

Iacomino: Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni.

 

 Pina Cozzolino Tu sei l'anima della Chiesa, Spirito Santo, nata nel giorno della tua Pentecoste. 

Tu sei l'anima della Chiesa, Colui che dà vita al suo mistero fatto di cose e di persone, luogo dell'intima

comunione con Dio, segno di speranza innalzato sulla terra.  Noi ti crediamo presente in questa Chiesa

 

Ortodosso: Noi ti riconosciamo, Spirito e cuore della tua Chiesa, tu arricchisci dei tuoi doni ogni

credente e lo fai testimone del Regno di Dio. Tu sei l'anima della Chiesa, di questa Chiesa in cui noi

crediamo e viviamo, e che ci aiuta ad assumerci le nostre responsabilità per il bene di tutti.

 

Cioci: Tu sei l'anima del mondo, Spirito Santo, per trasformarlo nel Regno di Dio. È la tua

presenza che rende capace ogni uomo, anche chi a parole non crede al Regno di Dio, di lottare per un

mondo più giusto, di costruire un mondo più fraterno, di assicurare un mondo di pace.

 

Pina Cozzolino: Noi ti riconosciamo, Spirito del Regno di Dio, vicino ad ogni uomo su questa terra:

tu esorti a credere e appassionarsi alla vita e al futuro, a non arrenderci anche dove sembrerebbe sensato

non attendere più nulla dal futuro. Tu, Spirito del Regno, sei l'anima del mondo, di ogni speranza e di

ogni desiderio di pace.

 

Canto: Spirito di santità

            Spirito di santità

            Spirito di luce

            Spirito di fuoco

            Scendi su di noi

 

Ortodosso: Spirito del Padre, Tu sei la Luce

Manda a noi dal ciel lo splendore di gloria.

 

Cioci: Unzione celeste fonte di vita

Rinfranca i cuori e guarisci i corpi.

 

Pina Cozzolino: Testimone verace Tu ci mandi nel mondo

a proclamar che Cristo è risorto!

 

Ortodosso: Spirito d’esultanza gioia della Chiesa

fai scaturire dal cuor il canto dell’Agnello.

 

Cioci: Facci conoscere l’amore del Padre

e rivelaci il volto di Cristo Gesù.

 

Pina Cozzolino: Fuoco che illumini soffio di vita

Tu che rendi gloriosa la croce del Signore.

 

Ortodosso: Concedi, Padre misericordioso, che il tuo divino Spirito ci illumini, ci infiammi, ci purifichi, così che Egli possa penetrare in noi con la sua celeste rugiada e riempirci di opere buone.  Per i meriti di Gesù, Tuo Figlio, che vive e regna con Te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Assemblea: Amen.

5° MOMENTO

CONTEMPLIAMO L’IMMENSO AMORE CHE DIO HA PER NOI, SUOI FIGLI

 

Lionetti: Fratelli e sorelle, lo stesso Spirito, di cui abbiamo contemplato l’azione compiuta in Gesù di Nazareth e le meraviglie da Lui operate a Pentecoste, ci fa invocare Dio Abbà, Padre! Pertanto, come figli di un solo Dio Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti" (Ef. 4, 6). Rivolgiamo a Lui la preghiera che Gesù ci ha insegnato:

PADRE NOSTRO

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,

venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti,

come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori

e non abbandonarci alla tentazione, ma liberaci dal male.

Perché tuo è il regno, la potenza e la gloria,

nei secoli dei secoli, Amen.

 

 

Invito allo scambio della PACE

 

Jaime Castellanos:  Donaci o Padre, il dono della pace; della pace vera, che ha per fondamento la giustizia e l’amore; quella giustizia e quell'amore che ci ha insegnato Gesù e di cui ci ha dato testimonianza fino a morire per noi. Assemblea: Amen.

 

Ortodosso: Siamo tutti discepoli del Signore: illuminati dal suo Spirito, scambiamoci un segno di pace.

 

6° MOMENTO

PREGHIERA FINALE

Castello: O Signore, Ti abbiamo glorificato per la grazia che ci hai dato nel Movimento ecumenico. Nella gioia di essere chiamati a servire Te nell’unica ricerca dell’Unità dei Cristiani, riconosciamo l’opera dello Spirito Santo e l’ammirevole diversità dei doni e dei talenti dello Spirito destinati ad essere condivisi. Ci impegniamo a perseverare in costante preghiera per l’Unità dei Cristiani, e, attraverso gesti concreti di riconciliazione, a realizzare la perfetta unità nel tuo figlio Gesù Cristo.  Amen

 

Kirsten Thiele: Il Signore ci benedica e vegli su di noi. Il Signore ci sorrida con bontà e ci conceda i suoi doni. Il Signore posi su di noi il suo sguardo e ci dia pace e felicità.

 

Ortodosso: Andiamo in pace, pregando costantemente il Signore e rallegrandoci nella speranza, senza

mai cessare di ringraziare Dio.

Assemblea: Rendiamo grazie a Dio

Canto finale
  • Twitter Classic
  • c-facebook